Sempre meno invasivi… ma…

E’ possibile la resezione transuretrale di neoformazione vescicale con il cistoscopio flessibile? L’evoluzione tecnologica in chirurgia è costantemente indirizzata a una sempre minore invasività. Ne è la riprova il lavoro presentato dal dipartimento di urologia di Shangai. Hanno selezionato 32 pazienti consecutivi da gennaio a ottobre 2005 con recidiva di carcinoma superficiale vescicale, entro 1…

Read more

Sorveglianza attiva per il cancro alla prostata: la rebiopsia è indispensabile

I pazienti che decidono di sottoporsi a sorveglianza attiva (SA) per il carcinoma della prostata clinicamente organo confinato devono accettare frequenti e regolari valutazioni dello stato del loro tumore almeno finché rimangono potenziali canditati per la terapia curativa. Dei vari parametri da monitorare, i reperti patologici della biopsia prostatica sono sicuramente il dato più oggettivo…

Read more

Prostatectomia laparoscopica o open, è veramente uguale?

  La prostatectomia radicale laparoscopica (PRL) o robotica è una tecnica emergente che promette a fronte di una ridotta invasività chirurgica un rapido recupero postoperatorio e un controllo oncologico sovrapponibile alla prostatectomia radicale open (PRO) Sono state pubblicate serie chirurgiche comparative con numeri di pazienti consistenti e follow up ragionevolmente lunghi che hanno evidenziato l’equivalenza…

Read more

Ci siamo dimenticati dei risultati del SEER a favore della chirurgia nel carcinoma prostatico !

Lo studio di Bill Axelson è stato il primo pubblicato ha dimostrare un significativo incremento della sopravvivenza nei pazienti sottoposti a prostatectomia radicale per cancro alla prostata clinicamente localizzato rispetto alla sola osservazione [1]. Ha conosciuto una notevole diffusione nella comunità urologica e ha stimolato la progettazione di studi randomizzati prospettici analoghi come quello americano…

Read more

Un classico : quanto estendere la linfadenectomia nella cistectomia radicale ?

Esistono evidenze sempre maggiori che la linfadenectomia nel cancro della vescica deve essere estesa dall’emergenza dell’arteria mesenterica inferiore, ai vasi iliaci comuni e a tutte le stazioni pelviche. Maggiore è il numero di linfonodi rimossi, maggiore è la probabilità di avere metastasi nodali, altrimenti occulte, e maggiore è la sopravvivenza libera da progressione, anche nei…

Read more

Nuovi standards per la TURP

Il lavoro di Mebust pubblicato nel 1989 sul Journal of Urology ha rappresentato sino ad oggi il riferimento per la comunità scientifica urologica per quanto concerne la TURP. Si trattava di una revisione retrospettiva di una casistica di 3885 pazienti sottoposti a resezione endoscopica transuretrale di prostata comprensiva delle caratteristiche cliniche dei pazienti, dell’intervento, degli…

Read more

La resezione transuretrale di prostata in soluzione salina (TURIS). Una reale alternativa alla TURP

Studi prospettici randomizzati hanno dimostrato che la TURIS è una concreta alternativa alla TURP [1 – 5]. A risultati funzionali a breve termine simili, aggiunge una maggiore sicurezza secondaria all’utilizzo della soluzione salina che non può determinare, almeno teoricamente, iponatriemia e quindi la sindrome post TUR. Lo studio di Michielsen dall’Università di Brussels in Belgio…

Read more

Risultati a lungo termine TURP

La resezione transuretrale di prostata è una procedura sicura ed efficace per il trattamento dei disturbi urinari. I risultati a lungo termine sono stati raramente trattati in letteratura [1,2]. La pubblicazione di un gruppo da Aberdeen in Scozia riporta per la prima volta i risultati a 6 e 12 anni in termini di qualità di…

Read more

Una nuova tecnologia per la cura dei disturbi urinari nell’uomo, la vaporizzazione fotoselettiva della prostata

La resezione transuretrale di prostata è la procedura di riferimento per la correzione dei disturbi urinari nell’uomo. Nel tempo si è infatti dimostrata la tecnologia vincente data la totale riproducibilità in centri primari, secondari e terziari di consistenti risultati stabili nel tempo, in termini di miglioramento della qualità della minzione e del flusso urinario [1,2,3].…

Read more

Rocchetta UroMagazine 10

Un nuovo farmaco promette di rivoluzionare la terapia della vescica iperattiva La biopsia prostatica a “saturazione”… probabilmente troppo per la prima volta Un nuovo rimedio per l’incontinenza dopo prostatectomia radicale? L’esame urodinamico è uno strumento sempre utile per valutare le pazienti con incontinenza urinaria?

Read more

Un nuovo farmaco promette di rivoluzionare la terapia della vescica iperattiva

La vescica iperattiva ha un prevalenza importante nella popolazione, rispettivamente il 10.8 e il 12.8% negli uomini e nelle donne [1]. Il fenomeno aumenta con l’età, specialmente nelle donne [1]. Gli agenti antimuscarinici sono lo standard della terapia medica della vescica iperattiva [2]. Una nuova molecola, non anticolinergica, promette risultati interessanti. Si tratta della cizolirtina…

Read more